Milano. Scali ferroviari

incontro e mostra di architettura

All'Urban Center la mostra sulla trasformazione delle aree dismesse negli scali ferroviari nell'ambito del territorio comunale. Progetti e proposte per la città degli studenti del politecnico di Milano.Milano, 1 - 31 marzo 2010

Il Comune di Milano, insieme a Ferrovie dello Stato e Regione Lombardia, ha dato avvio alla trasformazione delle aree dismesse negli scali ferroviari nell’ambito del territorio comunale (Farini, Greco, Lambrate, Rogoredo, Porta Romana, Porta Genova e San Cristoforo). Si tratta di un processo che, per la collocazione strategica delle aree e per le quantità coinvolte, è in grado di contribuire in modo determinante ai mutamenti della città di Milano nei prossimi anni, non solo in relazione all’Expo, ma anche in vista di un necessario riordino del sistema di connessioni che, alla grande scala, proiettano la città nella sua più ampia regione.

Riqualificazione delle aree ferroviarie non più in uso per potenziare il sistema della mobilità urbana. Questo è il tema dei progetti elaborati dagli studenti del Politecnico di Milano esposti all'Urban Center, inaugurata da Carlo Masseroli, Assessore allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano, da Carlo De Vito, Amministratore Delegato di FS Sistemi Urbani (Gruppo FS), da Angelo Torricelli, Preside della Facoltà architettura civile del Politecnico di Milano e da Raffaele Cattaneo, Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia.

BROCHURE - Scali ferroviari

la mostra
MILANO SCALI FERROVIARI
dal 2 al 31 marzo 2010
Urban Center Milano - Galleria Vittorio Emanuele II
dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 9 alle 18 Ingresso libero

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito