Musica e letteratura su scala urbana

Iniziata a Bodø (Norvegia) su progetto di DHDR la costruzione del centro culturale che ricucirà il tessuto della città, rigenerando gli ultimi vuoti prodotti dai bombardamenti della Seconda guerra Mondiale.

Richiederà tre anni di lavori e un investimento pari a 65 milioni di sterline (architectsjournal.co.uk), la realizzazione della Kulturhus and Library ideata nel capoluogo costiero della Contea norvegese del Nordland (archicentral.com) dallo studio di Daniel Rosbottom e David Howarth (DHDR Architects): il complesso includerà una sala concerti con tre auditorium e una biblioteca pubblica, estese rispettivamente su superfici di 7.350 e 5.500 metri quadrati (dezeen.com).  

L'avvio del cantiere (architectsjournal.co.uk) si verifica a due anni dalla conclusione del concorso di progettazione,  vinto nel 2009 da DHDR davanti ad altri cinque finalisti - CF Moller, Medplan, General Architecture, Langdon Reis Zahn e Lundgaard & Tranberg (archicentral.com).

L'intervento interessa il nucleo centrale di Bodø, costituendo una "cerniera" tra l'area del porto e la trama edificata preesistente: "la facciata che comprende l'ingresso principale della Kulturhus è lievemente inclinata per definire un punto fermo nella linea variabile della strada, mentre la facciata della biblioteca, rivolta verso il mare, si modella sulla linea della banchina..." (worldarchitecturenews.com).     

Lo schema di DHDR Architects, congegnato in modo che "gli edifici appaiano in scala con ciò che li circonda" (archicentral.com), comprende anche spazi flessibili polifunzionali, una galleria e un caffè aperto ai visitatori (architectsjournal.co.uk). La "Kulturhus" ricade nell'ambito di un più ampio piano di riqualificazione del porto, e coinvolge "gli ultimi due siti... creatisi in seguito ai bombardamenti della Seconda guerra Mondiale" (archicentral.com).

Immagini (da worldarchitecturenews.com): 1 | 2 | 3 | 4 | 5

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito