Benedetta Tagliabue vince il RIBA Jencks Awards

Il Premio che il RIBA assegna annualmente ad una persona che ha offerto un importante contributo internazionale alla pratica ed alla teoria architettonica, quest'anno va a Benedetta Tagliabue.

Benedetta Tagliabue vince il RIBA Jencks Award 2013, il Premio che annualmente dà riconoscimento ad una persona o ad un risultato che di recente ha offerto un importante contributo internazionale alla pratica ed alla teoria architettonica. Ad annunciarlo è il Royal Institute of British Architects (RIBA) e martedì 19 novembre presso la sede del RIBA a Londra, l'architetto terrà una conferenza pubblica presieduta da Charles Jencks.

Ad assegnare il premio è stata la giuria composta dal paesaggista, scrittore e teorico dell'architettura Charles JencksLily Jencks (fondatore di LJA+Land e JencksSquared); Stephen Hodder (presidente  del RIBA e di Hodder and Partners); Farshid Moussavi (fondatore e direttore di Farshid Moussavi Architecture e professore alla Harvard University Graduate School of Design); Brett Steele (direttore della Architectural Association School of Architecture); e David Gloster (direttore del RIBA Education) come presidente senza diritto di voto.

Il Premio è stato assegnato all'unanimità dalla giuria - ha affermato Charles Jencks - la quale ha premiato lo straordinario talento e la carriera di Benedetta Tagliabue, soprattutto come direttrice dello studio EMBT, per aver creato un'architettura calda, sorprendente, complessa e "aperta", che assomiglia molto alla città da cui scaturisce: Barcellona.

«Pensa globale, agisci locale: molti architetti "globali" - ha continuato Charles Jenks - hanno mostrato una finta devozione a questa massima e in pochi hanno portato avanti la sfida e hanno avuto la pazienza e l'abilità di trasformarla in nuova arte. Benedetta Tagliabue insieme allo studio di architettura avviato con suo marito Enric Miralles, ha sviluppato un nuovo tipo di pratica architettonica e un nuovo modo di costruire».

Benedetta Tagliabue

Benedetta Tagliabue ha studiato architettura all'Iuav di Venezia ed ora dirige lo studio Miralles Tagliabue EMBT con sede a Barcellona e a Shanghai. Lo studio lavora nel campo dell'architettura, della progettazione di spazi pubblici, del recupero, della progettazione di interni e dell'industrial design. Tra i più notevoli progetti realizzati ci sono il Parlamento scozzese, vincitore del RIBA Stirling Prize, Il Parco Diagonal Mar, il mercato di Santa Caterina a Barcelona, il Campus Universitario di Vigo, ed il Padiglione spagnolo al  World Expo 2010 di Shanghai. I progetti in corso includono: la Business School della Fudan University a Shanghai, le torri per uffici a Taiwan e Taichung, gli spazi pubblici di HafenCity ad Amburgo e abitazioni sociali a Madrid.

Grazie alla sua poetica architettonica, sempre attenta al contesto, ha vinto premi internazionali nell'ambito della progettazione di spazi pubblici e del design. E' stata visiting professor alla Harvard University, alla Columbia University e alla ETSAB di Barcelona ed ha tenuto lezioni a forum di architettura e in Università di tutto il mondo. Nel 2009 ha ricevuto la International Fellowship del RIBA per il suo contributo eccezionale all'architettura britannica e ha conquistato un dottorato honoris causa presso la Facoltà di Arti e Scienze sociali alla Napier University di Edimburgo. Dirige la Fondazione Enric Miralles il cui scopo è promuovere l'architettura sperimentale in memoria di suo marito nonché partner Enric Miralles.

 

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito