Fotografia, Architettura e Spazio Urbano

corso teorico - applicativo di fotografia

L'associazione Laboratori Visivi propone un corso per approfondire l'uso della fotografia come strumento di indagine dello spazio architettonico.Roma, lezioni dal 26 febbraio 2014

La fotografia come strumento di riflessione sull'architettura e sullo spazio della città. L'associazione 
Laboratori Visivi propone un corso per approfondire l'uso della fotografia come strumento di indagine dello spazio architettonico.

Attraverso l'analisi storico/interpretativa dello spazio architettonico, i partecipanti saranno guidati nella realizzazione di un progetto fotografico personale. Il soggetto potrà essere un'opera architettonica, un luogo o una "tipologia di spazio".

Sono previste 7 lezioni con cadenza settimanale. La teoria si alterna alla pratica attraverso revisioni che serviranno a controllare l'avanzamento del progetto e a dare indicazioni specifiche.

Il corso è rivolto a chi ha già una conoscenza di base di fotografia e vuole conoscere/approfondire l'indagine dei luoghi dal punto di vista spaziale e architettonico. Le fasi di scatto del progetto verranno gestite dagli allievi in maniera autonoma, ogni allievo è libero di utilizzare il mezzo fotografico che reputerà più opportuno (piccolo/medio/grande formato; analogico/digitale). 

Durata corso: 20 ore  (7+1 lezioni)  
Numero partecipanti: min 4 - max 6
Docente: Antonio Di Cecco
Costo: € 250 + quota associativa 2014 (€ 20)

Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Lezioni da mercoledì 26 febbraio 2014 | Frequenza: il mercoledì dalle 19.30 alle 22.00.  
Sede: Laboratori Visivi, via dei Campani 70b, Roma.

info: web www.laboratorivisivi.it | email info@laboratorivisivi.it


Antonio Di Cecco

Nato a L'Aquila nel 1978. Laureato a L'Aquila in Ingegneria Edile-Architettura con tesi in Composizione Architettonica. Durante gli studi inizia a fotografare e a stampare in camera oscura. Dopo la laurea si dedica completamente alla fotografia ponendo come elemento centrale della sua visione l'interazione tra architettura e paesaggio e la ricognizione sui luoghi forti della memoria collettiva.

Nel 2013 pubblica il volume In pieno vuoto. Uno sguardo sul territorio aquilano (Peliti Associati, 2013) progetto fotografico - durato 3 anni - sulla modificazione degli spazi in seguito al sisma del 6 aprile 2009 di L'Aquila.

web www.contrastiurbani.it

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito