Our Cities

festival internazionale di architettura

Rassegna internazionale d'architettura organizzata da Itinerant Office, Ordine e Fondazione degli Architetti di Firenze. Incontri e dibattiti aperti al pubblico con ospiti in arrivo da tutta Europa che spiegheranno le loro dieci parole chiave per progettare le città dei prossimi anni.Firenze, dal 22 al 25 ottobre 2015

#Bio, #social, #robot: le città di domani in dieci hashtag a Firenze il festival sul futuro degli spazi urbani, una rassegna internazionale d'architettura organizzata da Itinerant Office, Ordine e Fondazione degli Architetti di Firenze.

Un "cannocchiale" puntato sullo stato di salute delle città europee nei prossimi venti anni. Sulle trasformazioni che i centri abitati attraverseranno per rispondere alle esigenze sempre nuove della società che cambia e alle urgenze dettate dalla crisi economica globale.

Quattro giorni di dibattiti aperti a tutti, tavole rotonde dal carattere multi-disciplinare e laboratori pratici per studiare il futuro dello spazio urbano insieme agli addetti ai lavori e agli esperti della materia.

Venerdì 23 ottobre alle 18 inaugurazione delle attività aperte al pubblico, che proseguiranno fino a domenica 25. Il calendario prevede quindici presentazioni frontali dal titolo Hashtag City affidate ad altrettanti studi di architettura in arrivo da otto Paesi diversi chiamati a illustrare le dieci parole chiave scelte da ognuno di loro per definire e identificare le città di domani, i loro bisogni e le loro necessità.

#Bio, #Social, #SecondHandFuture, #Diversity, #Flexible, #Recycle, #Robots, #Urbanfarmer sono solo alcuni dei 150 vocaboli selezionati dai partecipanti alle Hashtag City, tra cui si contano gli italiani Francesco Lipari, fondatore dello studio Ofl Architecture e della rivista Cityvision, gli esponenti di Bam! - Bottega di architettura metropolitana e del collettivo degli studenti del Politecnico di Milano Parasite 2.0.

Sul fronte internazionale, tra i nomi presenti a Our Cities ci sono ad esempio lo studio di architettura turco Pattu, i romeni di Wolfhouse Productions, l'architetto bulgaro Ljubo Georgiev, lo spagnolo Rodrigo Garcia.

Particolare attenzione, durante i dibattiti, sarà dedicata ai nuovi modelli sostenibili basati sulla partecipazione dei cittadini, il miglioramento della qualità urbana attraverso l'apporto delle tecnologie più avanzate e la messa in campo di politiche per la riattivazione degli spazi dismessi.

Our Cities  | dal 22 al 25 ottobre 2015
in programma alla Palazzina Reale di Santa Maria Novella, nuova casa dell'architettura

Programma Our Cities »» http://ourcities.global/program/

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito