Sisma: Inarcassa vara i provvedimenti per i residenti in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria

Il CdA della Cassa ha deciso di sospendere - fino al 20 dicembre - gli adempimenti contributivi per architetti e ingegneri colpiti dal terremoto che ha scosso il Centro Italia lo scorso 24 agosto.

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, nella riunione del 22 settembre scorso, ha deliberato i provvedimenti in favore dei liberi professionisti residenti in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma del 24 agosto 2016, in coerenza con quanto disposto dalla delibera del Consiglio dei Ministri del 25 agosto 2016 (G.U. n. 199 del 26-08-2016) e con il Decreto MEF del 1 settembre 2016 (G.U. n. 207 del 5-9-2016).

È stato stabilito:

Moduli e indirizzi

Sul sito internet della Cassa è a disposizione degli iscritti il Modulo di segnalazione dei danni subiti che Inarcassa invita a compilare e a restituire, completo della documentazione richiesta, via pec a protocollo@pec.inarcassa.org, via posta a Inarcassa, Via Salaria 229 00199 Roma, via fax al n. 06-85274211, o via e-mail a protocollo@inarcassa.it.

Requisiti richiesti ai professionisti

Al fine di poter accedere alle provvidenze, i professionisti devono essere:

 

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito