Esame di stato architetto: cosa cambia da una sede all'altra

modalità di svolgimento, costo di iscrizione ed esonero prima prova pratica

L'ammissione all'esame e l'articolazione delle relative prove è regolato da un'unica normativa, il DPR 328/2001. Le Università hanno però la facoltà di scegliere diversi parametri organizzativi, relativi alle tempistiche di programmazione delle prove, ai costi di iscrizione e alla possibilità o meno di attivare tirocini in sostituzione della prima pro

L'ammissione all'esame di Stato e l'articolazione delle relative prove è regolato da un'unica normativa, il DPR 328/2001, le Università hanno però la facoltà di scegliere diversi parametri organizzativi che possono influenzare la tipologia di preparazione del candidato e la scelta della sede "migliore" in cui iscriversi.

A seconda degli atenei infatti può variare la cadenza temporale in cui sono programmate le prove, il costo e l'attivazione o meno di Tirocini professionali che esonerano dalla prima prova pratica.

Di seguito sono riassunte le differenze più significative raccolte analizzando in modo sistematico tutte le sedi d'esame.

Esame di abilitazione architetto: le differenze tra le sedi

Modalità di svolgimento delle prove

L'articolazione delle quattro prove - previste dal decreto DPR 328/2001 - hanno una cadenza temporale diversa a secondo dell'organizzazione dell'Università ospitante.

Abbiamo provato a sintetizzarle in quattro categorie:

Esonero della prima prova pratica con il tirocinio professionale

Qualora esistano accordi specifici tra Università e Ordini Professionali è possibile svolgere un tirocinio professionale di 900 che esonera dalla prima prova pratica dell'Esame di Stato.

Ad oggi in Italia solo lo Iuav di Venezia e l'Università degli Studi di Firenze offrono questa possibilità.

Per saperne di più sul tirocinio professionale

Costo d'iscrizione

Un'altra variabile è il costo d'iscrizione, oltre alla tassa a favore dell'Agenzia delle Entrate, pari a € 49,58, da pagare ad ogni iscrizione ed uguale in tutta Italia, vi è il contributo all'Università ospitante, questo può variare tra i € 180 di Sassari e Venezia ai € 400 dell'Università della Campania ad Aversa.

In alcune sedi, come Bari e Roma, il candidato respinto può pagare per la seconda iscrizione una quota ridotta, oppure, come nel caso di Firenze, versare la tassa di iscrizione una volta ogni due tentativi.

Sedi d'esame 2019

svolgimento prove, costi, modulistica e temi

POLITECNICO DI BARI

UNIVERSITÀ DELLA BASILICATA

UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITÀ DI CAMERINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

POLITECNICO DI MILANO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CAMPANIA - AVERSA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI "G.D'ANNUNZIO" - PESCARA

UNIVERSITÀ DI ROMA LA SAPIENZA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI

POLITECNICO DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

UNIVERSITÀ IUAV DI VENEZIA

di Elisa Cavaglion

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito