Aggiornamento coordinatori per la sicurezza: validi convegni e seminari senza limite al numero di partecipanti

La risposta della Commissione interpelli del ministero del Lavoro

Ai fini dell'aggiornamento dei Csp e Cse valgono anche i convegni e i seminari, per i quali non ci sono vincoli riguardo al numero massimo di partecipanti, purché l'organizzatore dell'evento formativo tenga un registro delle presenze.

L'aggiornamento dei coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione (Csp) e di esecuzione (Cse) può essere svolto attraverso corsi di formazione, ai quali può essere presente un numero massimo di 35 partecipanti. Ai fini dell'aggiornamento dei Csp e Cse valgono anche i convegni e i seminari, per i quali non ci sono vincoli riguardo al numero massimo di partecipanti, purché l'organizzatore dell'evento formativo tenga un registro delle presenze.

È questo - in sintesi - quanto afferma la Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro (interpello numero 3 del 2019), sollecitata  dalla Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatori della Sicurezza.

Interpello numero 3 del 2019

Più nel dettaglio, la Federazione aveva chiesto alla Commissione se per i partecipanti ai convegni e ai seminari di aggiornamento per i coordinatori per la sicurezza ci fosse un tetto massimo da considerare, rilevando che, se, da un lato, il punto 9.1 dell' Accordo siglato in sede di Conferenza permanente del 7 luglio 2016 afferma che non c'è alcun vincolo riguardo al numero massimo di partecipanti, dall'altra, secondo la tabella riassuntiva inserita nell'Allegato V del citato Accordo, i corsi di aggiornamento per la figura di coordinatore per la sicurezza possono ammettere un numero massimo di 35 partecipanti. 

La Commissione ricorda anche quanto previsto al punto 12.8 del predetto Accordo (coerentemente con la tabella dell'Allegato V in esso contenuta), secondo il quale «in tutti i corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, fatti salvi quelli nei quali vengono stabiliti criteri specifici relativi al numero dei partecipanti, è possibile ammettere un numero massimo di partecipanti ad ogni corso pari a 35 unità».

Secondo la Commissione, dal combinato disposto dei punti 12.8 e 9.1 dell'Accordo del 7 luglio, si può affermare che i corsi per coordinatori per la sicurezza devono fare i conti con il tetto di 35 partecipanti, mentre per i seminari e i convegni, validi per l'aggiornamento, non esiste alcun vincolo riguardo al numero di partecipanti, purché l'organizzatore tenga un registro delle presenze.

di Mariagrazia Barletta

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito