Messa in sicurezza di edifici pubblici: ecco il Dm che distribuisce 20,5 mln agli enti locali

Il ministero delle Infrastrutture ha pubblicato il Dm che ammette a cofinanziamento statale progetti di provincie e città metropolitane volti alla messa in sicurezza di edifici pubblici. Tante le provincie beneficiarie insieme alle città metropolitane di Reggio Calabria, Napoli, Bologna, Roma, Genova, Torino, Bari, Catania, Palermo, Firenze e Venezia

Il ministero delle Infrastrutture ha pubblicato il decreto che ammette a cofinanziamento statale progetti che fanno capo alle provincie e alle città metropolitane e volti alla messa in sicurezza di edifici pubblici. Le città metropolitane che accedono alle risorse sono: Reggio Calabria, Napoli, Bologna, Roma, Genova, Torino, Bari, Catania, Palermo, Firenze e Venezia. Numerose le provincie beneficiarie.

Complessivamente vengono distribuiti 20,5 milioni di euro a valere sul Fondo progettazione degli enti locali, istituito nello stato di previsione del ministero delle Infrastrutture dalla legge di Bilancio 2018. Il fondo - va ricordato - è destinato al cofinanziamento statale della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi degli enti locali per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, con priorità per gli edifici scolastici.

Sono ammessi al finanziamento anche i costi per la redazione dei bandi di gara, per la definizione di schemi di contratto e per la valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti. Secondo quanto stabilito dalla legge di Bilancio, i progetti ammessi al cofinanziamento devono inoltre essere previsti nella programmazione delle amministrazioni proponenti.

Alla data del 30 agosto 2019, erano pervenute al Mit 82 domande di accesso al Fondo per complessivi 301 progetti, di cui 71 domande delle province (239 progetti) e 11 domande delle città metropolitane (62 progetti). Alcuni progetti non sono stati ammessi e alcuni enti hanno rinunciato al finanziamento dopo aver presentato domanda. 

Decreto di ammissione

Dunque, al termine dell'istruttoria risultano finanziati 216 progettazioni delle province per un totale di circa 14,8 milioni di euro e 56 progettazioni delle città metropolitane per un totale di ulteriori 5.7 milioni di euro.

I soggetti beneficiari del cofinanziamento sono tenuti a procedere all'attivazione delle procedure per l'affidamento della progettazione finanziata entro tre mesi dalla pubblicazione del Decreto di ammissione a cofinanziamento sul sito istituzionale del Mit.

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito