Olivetti@toscana.it: territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

mostra al Museo della Grafica di Pisa

Fotografie, lettere, mappe, interviste e materiali audiovisivi ripercorrono in una mostra al Museo della Grafica di Pisa la storia di Adriano Olivetti in Toscana, fin dalle origini, quando il visionario imprenditore eporediese decise di investire nell'elettronica a Pisa.Pisa, fino al 13 aprile 2020

Fino al 13 aprile il Museo della Grafica di Pisa accoglie la mostra "Olivetti@toscana.it. Territorio, Comunità, Architettura nella Toscana di Olivetti" organizzata dall'Università di Pisa per rendere omaggio ai personaggi e alle architetture che hanno segnato la storia della celebre fabbrica di macchine da scrivere nel territorio toscano.

Pensata per essere la prima tappa di una mostra internazionale itinerante, l'esposizione ripercorre la storia di Adriano Olivetti in Toscana attraverso il tema del territorio, della comunità e dell'architettura, fin dalle origine, quando il visionario imprenditore eporediese decise di investire nell'elettronica a Pisa.


Officine ICO. Ivrea. Foto di Gianluca Giordano 2015

Tra foto, lettere, mappe e materiali audiovisivi il percorso espositivo mette così in scena tutte le innovazioni nate in Toscana grazie ad Adriano Olivetti, dalla Calcolatrice Elettronica Pisana, primo computer scientifico italiano frutto della collaborazione tra l'Olivetti e l'Università di Pisa, fino all'Elea 9003, il primo calcolatore elettronico totalmente a transistor progettato grazie a Mario Tchou nel Laboratorio di Ricerche Elettroniche.

L'influenza che l'Olivetti ha avuto sull'architettura locale è invece lasciato al racconto dei grandi fotografi che l'hanno ritratta nel tempo.
La mostra si apre con le foto di Gianluca Giordano incluse nel dossier di candidatura UNESCO di Ivrea Città industriale del XX secolo e prosegue con quelle scattate da Eva Mulas in collaborazione con Mario Mulas, storico fotografo dell'Olivetti, che raccontano le condizioni attuali, spesso molto critiche, di questo importante patrimonio.

La mostra descrive inoltre l'impronta culturale e politica lasciata sul territorio, una sezione è dedicata all'incontro e la collaborazione tra l'imprenditore eporediese e Carlo Ludovico Ragghianti, storico dell'arte, normalista, presidente del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale e professore dell'Università di Pisa fin dal 1948 e alla sperimentazione, in Valdera, del messaggio del Movimento Comunità, un'organizzazione a carattere culturale e politico fondata da Olivetti nel 1947.

Infine le interviste ai lavoratori dello stabilimento Olivetti Synthesis di Massa danno voce ad una realtà viva ancora oggi, che tra presente e passato ricorda il lavoro di quegli anni con un sentimento comune di orgoglio, dignità ed entusiasmo.

L'iniziativa fa parte - insieme con la mostra HelloWorld all'ex-convento delle Benedettine - del ciclo "Informatica50" dedicato ai cinquanta anni dalla nascita della laurea in Scienze dell'Informazione a Pisa, primo corso di studi in Italia dedicato all'informatica.

organizzata dall'Università di Pisa (Dipartimento di Ingegneria dell'Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni e Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, dal Museo della Grafica e dal Museo degli Strumenti per il Calcolo)
a cura di
Marco Giorgio Bevilacqua, Mauro Ciampa, Lucia Giorgetti, Stefania Landi e Denise Ulivieri
con la collaborazione della Fondazione Centro Studi sull'Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti e dell'Associazione Archivio Storico Olivetti
con il patrocinio e contributo della Regione Toscana, il contributo di Fondazione Pisa e di Acque S.p.A. ed il patrocinio della U.I.D. Unione Italiana per il Disegno e Expowall Gallery di Milano


Palazzina Uffici Olivetti Spazio. Massa. Dettaglio del giardino giapponese di Masanori Umeda. Foto di Eva Mulas 2018

Locandina

OLIVETTI@TOSCANA.IT. TERRITORIO, COMUNITÀ, ARCHITETTURA NELLA TOSCANA DI OLIVETTI
Museo della Grafica, Palazzo Lanfranchi, Pisa
20 dicembre 2019 - 13 aprile 2020 | ore 9.00 - 20:00
Ingresso gratuito
+ info: museodellagrafica.sma.unipi.it

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito