Il design aiuta a guarire 2020. Nuovi oggetti per migliorare l'ambiente terapeutico dei piccoli pazienti

concorso di design organizzato da ADI e AIRC Lombardia

ADI in accordo con AIRC Lombardia lancia la seconda edizione del concorso di design che mira quest'anno a individuare oggetti o sistemi di oggetti che favoriscano l'instaurarsi di un rapporto più sereno con le persone e con gli spazi della degenza e della terapia.Consegna entro il 29 maggio 2010

ADI Associazione per il Disegno industriale, in accordo con l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro della Lombardia, ha lanciato la seconda edizione del concorso "Il design aiuta a guarire" volto quest'anno a migliorare il rapporto del piccolo paziente e dei suoi cari con l'ambiente terapeutico.

Possono partecipare tutti i progettisti, senza alcun obbligo di iscrizione a Ordini professionali o ad associazioni di categoria.

I progetti dovranno essere inediti e relativi a oggetti o sistemi di oggetti relativi all'attività terapeutica e al benessere dei piccoli pazienti di età da 0 a 14 anni.

A titolo di esempio e senza limitare in alcun modo le tipologie ipotizzabili, sul bando si citano:

Requisito indispensabile per partecipare è la destinazione specifica del progetto all'ambiente della degenza e della terapia e della ricerca clinica e translazionale, con l'obiettivo di facilitarne le funzioni e favorire l'instaurarsi di un rapporto il più possibile sereno con le persone e con gli spazi.

Giuria

La proposta vincitrice verrà scelta insindacabilmente da una giuria formata da due ricercatori, un rappresentante AIRC, un rappresentante ADI, un designer designato da ADI.

Premi

Al vincitore un rimborso spese di 1.000 euro

+ info e regolamento su
www.adi-design.org

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito