Dl Agosto (ormai definitivo): le novità approvate con il via libera al Senato

Non c'è tempo per ulteriori modifiche: il testo scade il 13 ottobre

Per la ricostruzione sismabonus ed ecobonus salgono al 165%. Ulteriori stanziamenti a favore delle scuole, per affrontare la didattica in conformità alle esigenze di distanziamento. Un milione in più al Fondo demolizioni per il 2020. Bonus del 100 % per le rinnovabili in scuole e ospedali. Tante le novità di cui si arricchisce il Dl Agosto

Con 148 voti favorevoli e nessuna astensione, il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo approvando l'emendamento interamente sostitutivo del Ddl "Agosto". Ora il testo passa all'esame di Montecitorio, ma non dovrebbe esserci spazio per ulteriori modifiche, in quanto l'iter di conversione deve concludersi entro il 13 ottobre.

Ecco le principali novità, di interesse per i professionisti dell'area tecnica, aggiunte rispetto al Dl durante l'esame di Palazzo Madama.

Ricostruzione in Centro Italia: il Superbonus sale al 165% per l'efficientamento energetico e la riduzione del rischio sismico

Gli interventi volti alla riduzione del rischio e all'efficientamento energetico incentivabili tramite Superbonus vengono incrementati del 50 per cento se effettuati nell'ambito della ricostruzione del Centro Italia colpito dai terremoti del 2016 e 2017. Tali incentivi, che dunque raggiungono la percentuale del 165 per cento, sono alternativi al contributo per la ricostruzione e sono fruibili per tutte le spese necessarie al ripristino dei fabbricati danneggiati, comprese le case diverse dalla prima abitazione, con esclusione degli immobili destinati ad attività produttive.

Scuole-succursali, per la sicurezza basta rispettare le norme sul lavoro

Per l'anno scolastico in corso (2020/2021), i comuni e le provincie possono acquisire, anche in locazione, edifici e locali per poi metterli a disposizione delle istituzioni scolastiche, anche se privi delle certificazioni previste dalla normativa in tema di sicurezza. Gli istituti scolastici possono utilizzarli, limitatamente all'anno scolastico 2020/2021 dopo l'esito di una valutazione congiunta di Vigili del Fuoco e Asl, purché rispettino le norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

Edilizia scolastica: 20 milioni al Centro Italia 

Sempre in tema di edilizia scolastica, per le aree del Centro Italia interessate dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, vengono stanziati ulteriori 10 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021. In particolare, tali risorse sono destinate all'attuazione di interventi di messa in sicurezza, di adeguamento sismico e di ricostruzione di edifici scolastici ricadenti nelle zone simiche 1 e 2. Occorre un Dm del Miur per rendere operativa la misura. Il decreto - da emanare entro 30 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione - dovrà stabilire il riparto delle risorse.

Scuola: incrementate le risorse per l'affitto di spazi da utilizzare per la didattica (in presenza)

Rispetto al decreto, il Ddl di conversione aggiunge ulteriori risorse per l'acquisizione di strutture temporanee da destinare alla didattica. Agli 80 milioni destinati a tale finalità dal Dl, si aggiungono 9 milioni destinati agli enti in dissesto o in pre-dissesto e altri 20 milioni (equamente distribuiti tra 2020 e 2021), a favore degli enti locali, per la realizzazione di interventi strutturali o di manutenzione straordinaria finalizzati all'adeguamento, ai fini didattici, di spazi anche presi in locazione.

Fondo per la progettazione degli enti locali anche per la progettazione esecutiva

Viene ampliata la destinazione del Fondo per la progettazione degli enti locali, istituito con la Manovra 2018 presso il ministero delle Infrastrutture, destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi degli enti locali per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche. Con una modifica alla Manovra 2018 si stabilisce che le risorse del fondo, a partire dal 1° gennaio 2021, potranno coprire anche le spese per la progettazione esecutiva.

Un milione di euro per il Fondo demolizioni, annualità 2020

Viene integrato con un milione di euro, da destinare al 2020, il Fondo per le demolizioni. Si tratta più precisamente del Fondo, istituito nello stato di previsione del Mit, finalizzato all'erogazione di contributi ai comuni per l'integrazione delle risorse necessarie agli interventi di demolizione di opere abusive.

Bonus del 100% per incentivare l'uso delle rinnovabili in scuole e ospedali

Per le scuole pubbliche e le strutture ospedaliere del servizio sanitario nazionale viene portato al 100 per cento delle spese ammissibili, l'incentivo per gli interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di incremento dell'efficienza energetica.

Riunioni condominiali anche in via telematica, previo consenso di tutti i condòmini

Vengono modificate le disposizioni di attuazione del Codice civile, consentendo che, anche dove non espressamente previsto dal regolamento condominiale, previo consenso di tutti i condòmini, la partecipazione all'assemblea può avvenire in videoconferenza. In tal caso, il verbale, redatto dal segretario e sottoscritto dal presidente, è trasmesso all'amministratore e a tutti i condomini «con le medesime formalità previste per la convocazione».

Si tratta di una misura che, in tempi di Covid, serve a regolare le riunioni di condominio da remoto, andando così anche ad affrontare un ostacolo alla deliberazione di decisioni riguardo all'avvio di eventuali interventi incentivabili tramite il Superbonus.

Proroga antincendio per i condomìni

Slitta a sei mesi dalla fine dello stato di emergenza (che dovrebbe essere quasi sicuramente prorogato al 31 gennaio 2021) il termine del 6 maggio 2020 che il decreto del ministero dell'Interno 25 gennaio 2019 ha assegnato ai condomìni di altezza antincendio pari o superiore a 12 metri. La scadenza fa riferimento all'obbligo di attuazione di una serie di misure organizzativo-gestionali.

200 milioni per la sicurezza e la costruzione di ponti e viadotti

Presso il Mit è istituito un fondo con una dotazione di 200 milioni da ripartire tra gli anni dal 2021 al 2023 destinato alla messa in sicurezza dei ponti e dei viadotti esistenti e alla realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di manufatti esistenti con problemi strutturali.

Per il riparto e l'assegnazione delle risorse occorre un decreto Mit-Mef da emanare entro il 31 gennaio 2021, previa intesa in Conferenza Stato Città ed Autonomie locali. Le risorse sono indirizzate alle città metropolitane e alle provincie territorialmente competenti, in base alla valutazione del rischio applicata alle strutture.

Ricostruzione in Abruzzo, ricorso ampio alla "conferenza di servizi permanente"

Per accelerare la ricostruzione di edifici pubblici e di infrastrutture nei territori abruzzesi colpiti dal sisma del 2009, si stabilisce che la decisione riguardo agli atti di approvazione di progetti definitivi o esecutivi è affidata alla Conferenza di servizi permanente, presieduta dal provveditore interregionale alle opere pubbliche per il Lazio, l'Abruzzo e la Sardegna. La Conferenza è chiamata ad esprimersi per importi di lavori pari o superiori ad un milione di euro.

Fondo per la conservazione ed il restauro del patrimonio immobiliare storico e artistico

È istituito nello stato di previsione del ministero per i Beni e le attività culturali un fondo con dotazione di 10 milioni di euro per il 2020, finalizzato alla tutela, alla conservazione e al restauro del patrimonio culturale immobiliare storico e artistico pubblico.

di Mariagrazia Barletta

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito