Iceland Lake Myvatn Community House. Una casa comunitaria esemplificativa del concetto di economia circolare

concorso internazionale di architettura by Bee Breeders

La piattaforma Bee Breeders, in collaborazione con Sveinn Margeirsson, sindaco di Skútustaðahreppur, invita i a progettare una casa comunitaria che sintetizzi il concetto e il funzionamento di un'economia circolare.Iscrizioni early bird entro l'8 dicembre 2021 | Consegna entro il 26 maggio 2022

Due comuni nel nord dell'Islanda, Skútustaðahreppur e Þingeyjarsveit, stanno pianificando di fondersi nel comune più grande del paese. La nuova regione che coprirà circa 12.000 km quadrati e sarà abitatà da oltre 1.200 persone, vuole diventare un esempio concreto di sostenibilità in tutto il mondo. In quanto tale, cercherà di gestire un'economia circolare.

La piattaforma Bee Breeders, in collaborazione con Sveinn Margeirsson, sindaco di Skútustaðahreppur, invita quindi a progettare una casa comunitaria che sintetizzi il concetto e il funzionamento di un'economia circolare, e dimostri l'impatto positivo nella regione e in tutta l'Islanda.

A differenza dei tradizionali modelli economici lineari "take, make, waste", un'economia circolare si concentra sulla condivisione, il noleggio, il riutilizzo di materiali, prodotti e risorse. 

L'edificio sarà ubicato vicino al lago Mývatn e godrà di una vista straordinaria, configurandosi come un luogo ideale per gli ospiti della zona che potranno fermarsi, riposare e conoscere meglio questa parte dell'Islanda.

Caratteristiche della casa comunitaria

Il progetto dovrà essere pensato per accogliere 30 visitatori alla volta e dovrà includere una community room versatile - capace di ospitare diversi eventi, tra cui incontri, workshop e seminari didattici - una piccola cucina, servizi igienici e docce.

La struttura dovrà inoltre prevedere una zona/stanza per giocare destinata ai bambini fino ai 5 anni, un'area informativa per i turisti e uno spazio per lo scambio di seconda mano, come legname, vestiti e arredamento.

Sarà importante considerare la gestione dei rifiuti, tenendo conto che le politiche locali prevedono il riciclo di quasi 100 tonnellate di rifiuti organici all'anno.

Infine, il programma di concorso prevede uno spazio aggiuntivo per lo stoccaggio - circa 100-200 metri quadrati per attrezzi, vernici, trappole, ecc. - uno spazio pubblico condiviso per una serra o un orto comunitario che possa utilizzare i rifiuti organici riciclati e un deposito per cinque camion, un'auto per i vigili del fuoco, due o tre auto per una squadra di soccorso e spazio per due camion spazzaneve.

Chi può partecipare

Il concorso è aperto a tutti, senza specifici requisiti professionali. È possibile partecipare singolarmente o in gruppi di massimo 4 persone.

Iscrizioni

Premi

Il montepremi complessivo di 10.000 euro sarà suddiviso in:

Bando e documentazione
[ architecturecompetitions.com ]

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito