Superbonus e Ape convenzionale: i fattori di energia primaria restano quelli del 2020

Lo stabilisce la legge di Bilancio 2022

Ai fini della predisposizione degli Attestati di prestazione energetica (Ape) convenzionali, per i vettori energetici si applicano sempre i fattori di conversione in energia primaria validi al 19 luglio 2020, anche nel caso in cui questi ultimi vengano modificati a causa di successivi aggiornamenti.

Ai fini della predisposizione degli Attestati di prestazione energetica (Ape) convenzionali, per i vettori energetici si applicano sempre i fattori di conversione in energia primaria validi al 19 luglio 2020, anche nel caso in cui questi ultimi vengano modificati con successivi aggiornamenti.

È quanto stabilito dalla legge di Bilancio 2022 in merito al Superbonus e alla redazione dei relativi Ape convenzionali. L'indicazione, di carattere operativo, è contenuta al comma 43 dell'articolo 1 della Manovra che, va ricordato, è in vigore dal 1° gennaio 2022.

Dunque, per i vettori energetici (gas naturale, Gpl, gasolio, biomasse, energia elettrica da rete, etc..) i fattori di conversione in energia primaria non mutano ai fini della redazione degli Ape convenzionali, ossia degli attestati ante e post intervento, redatti per accedere alle detrazioni fiscali del Superbonus.

L'Ape convenzionale, differente da quello "tradizionale", ha come obiettivo - va ricordato - quello di dimostrare il miglioramento di due classi energetiche richieste per l'accesso alla maxi-detrazione. 

Per tutte le novità contenute nella legge di Bilancio 2022, relative al Superbonus e agli altri bonus per l'edilizia, si rimanda ai seguenti approfondimenti:
• Superbonus al 110% nei condomìni fino al 2023, compresi gli interventi trainati
• Legge di Bilancio 2022: prezzari (compreso il Dei) validi per sismabonus, bonus facciate e ristrutturazioni
• Ecobonus al 65% fino al 2024, bonus facciate al 60% dal 2022, confermato il bonus mobili
• Barriere architettoniche, per rimuoverle un bonus al 75% nella Legge di Bilancio

Più nel dettaglio, secondo il comma 43 della legge di Bilancio: «Ai soli fini della predisposizione degli attestati di prestazione energetica convenzionale di cui al paragrafo 12 dell'allegato A al decreto del Ministro dello sviluppo economico 6 agosto 2020, recante requisiti tecnici per l'accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici cd Ecobonus, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 246 del 5 ottobre 2020, per i vettori energetici si applicano sempre i fattori di conversione in energia primaria validi al 19 luglio 2020, anche nel caso di eventuali successivi aggiornamenti degli stessi». 

IL TESTO DELLA LEGGE DI BILANCIO 2022 (LEGGE 234 DEL 2021)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito