Aiuti-ter, indennità per i professionisti aumentata di 150 euro per redditi fino a 20mila euro

Adepp: domande non prima del 26 settembre

L'indennità una tantum prevista, in chiave antinflazione, dal Dl Aiuti (Dl 50 del 2022) viene incrementata di ulteriori 150 euro per autonomi e professionisti che nel 2021 hanno percepito un reddito complessivo non superiore a 20mila euro.

L'indennità una tantum prevista, in chiave antinflazione, dal Dl Aiuti (Dl 50 del 2022) viene incrementata di ulteriori 150 euro per autonomi e professionisti che nel 2021 hanno percepito un reddito complessivo non superiore a 20mila euro. A tal fine, viene prevista un'ulteriore iniezione di risorse, pari a 412,5 milioni, a favore del Fondo per l'indennità una tantum per autonomi e professionisti, la cui dotazione finanziaria aveva già raggiunto quota 600 milioni di euro.

A prevedere l'aumento del bonus anti-inflazione è stato il Dl Aiuti-ter approvato venerdì 16 settembre dal Consiglio dei ministri. Il testo è atteso in Gazzetta ufficiale per la pubblicazione e la conseguente entrata in vigore.

Quanto al bonus di 200 euro, previsto dal primo Dl Aiuti a favore dei lavoratori autonomi e dei professionisti iscritti a regimi previdenziali obbligatori gestiti da enti di diritto privato o alla Gestione separata dell'Inps, si attende la pubblicazione del decreto attuativo.

Il decreto è stato firmato dal ministri dell'Economia e del Lavoro ed ha ricevuto il via libera dalla Corte dei Conti, dunque a breve dovrebbe approdare in Gazzetta ufficiale. Dunque, per i professionisti che nel 2021 hanno percepito redditi non superiori a 20mila euro, l'indennità sarà pari a 350 euro.

Intanto l'Adepp, l'associazione degli enti previdenziali privati, in una nota del 19 settembre, fa sapere che non essendo ancora giunto in Gazzetta ufficiale il decreto interministeriale attuativo di cui all'articolo 33 del decreto legge 50 del 2022, «le domande per richiedere il bonus 200 euro potranno essere presentate non prima del 26 settembre».

«Le Casse, inoltre - continua la nota dell'Adepp -, vista la novità del decreto Aiuti ter approvato nell'ultimo Consiglio dei Ministri, che stabilisce un'indennità aggiuntiva di 150 euro per i liberi professionisti con redditi inferiori ai 20.000 euro percepiti nel 2021, sono pronte ad aggiornare la procedura informatica allestita per la richiesta del bonus, tenendo conto del doppio tetto reddituale dei potenziali aventi diritto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito