Triennale Milano, l'uso della "Parola" nelle opere di Ettore Sottsass

mostra a cura di Marco Sammicheli, Barbara Radice e Iskra Grisogono

Terzo appuntamento del ciclo espositivo dedicato alla figura di Ettore Sottsass. Stavolta l'analisi si concentra sull'utilizzo della parola, una costante nelle opere del designer presente in innumerevoli forme, rigorosamente in stampatello maiuscolo. Esposti in mostra elenchi, descrizioni, confessioni, diari, racconti, riviste e tante altre testimonianze.Milano, 20 gennaio - 2 aprile 2023

Terzo appuntamento del ciclo espositivo dedicato alla figura di Ettore Sottsass. Dopo le mostre "Struttura e colore" e "Il calcolo", la nuova esposizione "ETTORE SOTTSASS, LA PAROLA" - visitabile fino al 2 aprile negli spazi di Triennale Milano - si concentra sull'uso vario, costante e molteplice della Parola, una costante che caratterizza la produzione dell'architetto e designer, presente in innumerevoli forme.

A cura di Marco Sammicheli, Barbara Radice e Iskra Grisogono di Studio Sottsass e l'art direction di Christoph Radl, la mostra presenta una selezione di disegni, oggetti, scritti e opere inedite propone al visitatore un'antologia visiva e letteraria che rappresenta l'essenza dell'originale vena narrativa di Sottsass.

La mostra lascia emergere la molteplicità di forme in cui la parola è presente nell'opera di Ettore Sottsass: elenchi, descrizioni, confessioni, diari, corsivi, racconti, riviste, manifesti, fanzine, articoli, interventi, conferenze e recensioni, tutte tracce utilizzate per accompagnare i momenti e i movimenti delle sue opere.

L'uso della parola in Sottsass è molto arcaico: la sua scrittura, quasi sempre in stampatello maiuscolo, ha un preciso status calligrafico, sempre comprensibile, e trasmette un codice espressivo accessibile.

Si tratta di un'arte verbo-visuale dove la fusione della parola, la sua manipolazione, l'accostamento a disegni, oggetti, antepone, aggiunge o altera i concetti alle rappresentazioni e i processi alle forme.

L'esposizione, come le due precedenti, è allestita nella Sala Sottsass, dove da gennaio 2021 si trova l'installazione permanente di Casa Lana: l'interno di una residenza privata progettata da Sottsass intorno alla metà degli anni Sessanta a Milano, ricostruito fedelmente in Triennale e accessibile al pubblico grazie alla donazione di Barbara Radice Sottsass.

foto: © Gianluca Di Ioia

Scodella con zuppa di lenticchie, Buste per anno 2000 e il prossimo millennio, 1999, per Condé Nast Publications, London Courtesy Studio Ettore Sottsass

ETTORE SOTTSASS. LA PAROLA
Triennale Milano, viale Emilio Alemagna, 6

20 gennaio - 2aprile 2023
orari: martedì - domenica: 11.00 - 20.00

+info: triennale.org

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito