Un Giardino della Memoria a Nardò dove celebrare le virtù dell'accoglienza

concorso di idee

Il Comune di Nardò (LE) ha bandito un concorso di idee per acquisire una proposta di recupero e valorizzazione di un'area in località di Santa Maria al Bagno. I progettisti dovranno immaginare un'area aperta e accogliente, popolata da piante, un luogo dove poter passeggiare, contemplare e riflettere.Consegna entro il 26 aprile 2023

Il Comune di Nardò, in provincia di Lecce, ha lanciato "di-Segnare l'accoglienza un ponte sul Mediterraneo", un concorso di idee finalizzato ad acquisire una proposta di recupero e valorizzazione dell'area "Giardino della Memoria" sita nella località di Santa Maria al Bagno.

L'obiettivo del concorso è rinaturalizzare il terrapiano di cui si compone l'area, situato tra il margine del centro abitato e il mare, a pochi passi dal Terminal per idrovolanti in fase di costruzione come parte del progetto "SWAN - enhancing regional transportation through sustainable water aerodrome network" per la creazione di una rete di idroscali sostenibili realizzati nell'ambito del programma di cooperazione Grecia/Italia 2014/2020.

I progettisti dovranno immaginare un'area aperta e accogliente, popolata da piante, dove poter passeggiare, contemplare e riflettere. Il luogo dovrà essere inclusivo e privo di barriere architettoniche, generatore di relazioni intergenerazionali e interculturali tra persone, territori e funzioni circostanti, a partire dal vicino Museo della Memoria e dell'Accoglienza.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 100.000 euro (di cui 50.000 euro già stanziati dall'Amministrazione Comunale, mentre la restante parte sarà finanziata dallo stesso Comune di Nardò o cofinanziata dalla Regione Puglia).

Elaborati richiesti

Criteri di valutazione

Premi

Il vincitore riceverà un premio di 3.000 euro.

Bando e documentazione
[ suanardo.tuttogare.it ]

Vedi anche...

Argomenti

Mobile Tools

Cerca nel sito